immagini, fotografie e vista dal satellite

Gorizia

Geografia: altitudine m. 84 s.l.m. sul perficie comunale kmq. 40,81. Situa ta al confine tra l'Italia e la Slovenia, allo sbocco dell'Isonzo, nella pianura friuliana Gorizia è dominata dal Monte Sabatino, dal Monte Santo e dal rilievo ove sorge il Castello. E' un'importante centro industriale e agricolo. Le stagioni ideali per visitarla sono soprattutto l'estate e il primo autunno quando il paesaggio assume diverse tonalità di verde amalgamate dalla luce solare.

Storia: Gorizia, di origine medievale, fu una contea sovrana fino verso il 1500, periodo in cui la città ottenne prosperità sia economica che culturale. Pochi decenni dopo venne disputata tra Austria e Venezia. Rimase sotto gli Asburgo fino ai moti del '48, allorché si rese conto della sua reale appartenenza al popolo italiano.

Monumenti: Castello con fortificazione veneziana del 1500, all'interno si trovano vari edifici di epoche diverse. Borgo Castello: complesso di costruzioni del 1500. Sacrario di Osiavia, progettato dal Venturi, è situato nel punto dove si avvicendarono le scene della I guerra mondiale, contiene le salme di circa 57.000 caduti.

Musei: Museo Provinciale della Redenzione (p. De Amicis), ha sede nel palazzo Attenis, raccoglie documenti di operazioni belliche. Museo Storico: ha sede in una palazzina del XVII secolo e contiene una collezione di arte, storia e artigianato.

Fiere: Concorso Folcloristico Internazionale con Parata (agosto). Congresso Europeo sul Canto Corale (settembre). Rassegna dei vini Bianchi d'Italia e d'Europa "B & B" (maggio). Anniversario dell'Entrata delle Truppe Italiane (agosto).

Informazioni turistiche: Festa per il Genetliaco di Francesco Giuseppe (Giassico di Cormons): Ogni anno in agosto, si svolge una festa popolare organizzata dai veterani della Grande Guerra. Vengono usati abiti bianchi antichi, uniformi, bandiere, bandi in costume e canti nelle tre lingue: italiano sloveno e tedesco. Museo di Beniamino Gigli (Monfalcone): si tratta di un vero e proprio museo di raccolta di ogni cimelio, effetti personali, lettere, costumi e persino circa 400 dischi del grande cantante Beniamino Gigli.

Gastronomia: Gubana, gnocchi di patate, pinza goriziana (pasta lievitata),
mandorlato di marzapane, prosciutto affumicato.

Vini: Vini del Collio, Tocai, Riesling italico e renano, Pinot bianco e grigio, Sauvignon, Verduzzo Malvasia.

Artigianato: vimini e tessuti d'arte, ceramica e vetro, oggetti in legno.
Inserisci un luogo da ricordare
Titolo:
Descrizione:
Indirizzo:
Codice di sicurezza: >>

Info

Prefisso Telefonico
0481
Codice Catastale
E098
Santo Patrono
Santi Ermagora e Fortunato
Numero Famiglie
15.524
Sito Ufficiale
(gorizia)
Il Comune di Gorizia fa parte di:
Area Geografica: Bacino Idrografico del Fiume Isonzo, Comunitа Montana Torre, Natisone, Collio, Associazione Nazionale Cittа del Vino
Cittadini Illustri
Carlo Rubbia (1934-), fisico, Premio Nobel per la Fisica
CAP
34170
Denominazione Abitanti
goriziani
Codice Istat
031007
Uffici Postali
(gorizia)
Numero Abitazioni
16.542
Zona
Italia Nord Orientale
Regione
Friuli-Venezia Giulia
Festa Patronale
12 luglio
Kataweb Cittа
(gorizia)
Provincia
Gorizia (GO)

Paesi in provincia di gorizia

Capriva del Friuli - Cormons - Doberdт del Lago - Dolegna del Collio - Farra d'Isonzo - Fogliano Redipuglia - Gorizia - Gradisca d'Isonzo - Grado - Mariano del Friuli - Medea - Monfalcone - Moraro - Mossa - Romans d'Isonzo - Ronchi Dei Legionari - Sagrado - San Canzian d'Isonzo - San Floriano del Collio - San Lorenzo Isontino - San Pier d'Isonzo - Savogna d'Isonzo - Turriaco - Villesse - gorizia

Punti di interesse

Per aggiungere un punto d'interesse, seleziona un comune d'Italia e clicca sul punto esatto in cui inserire un luogo d'interesse. Compila il modulo e salvalo!